Che cos’è il rap?

La musica rap è uno strumento per esprimere le proprie opinioni, uno sfogo, un modo per combattere la noia, la rabbia, un mezzo per evadere. Un’arma che consente di esprimersi liberamente e trasformare i pensieri in parole e le parole in musica.

Il rap è una delle discipline della cultura Hip Hop, nasce alla fine degli anni 70 nei block party nel Bronx così come tutte le altre pratiche dell’hip hop, la break dance il djing e il writing.

In cosa consiste il laboratorio

Il laboratorio è incentrato sulle tecniche di scrittura, composizione e pratica del rap.

Storia

Il primo incontro sarà dedicato alla cultura Hip Hop e ai suoi valori originali di pace, rispetto e integrazione.

Parleremo delle origini del rap in America, in Italia e in Sardegna anche attraverso supporti audio e video e ci confronteremo sulle esperienze personali ovvero come ci siamo approcciati con questo genere musicale e con la cultura hip hop, quali sono le tecniche di scrittura, gli argomenti da utilizzare, come andare a tempo, come creare o definire il proprio stile.

Scrittura 

Negli incontri successivi affronteremo delle semplici tecniche di scrittura rap, che consentiranno ai partecipanti di scrivere liberamente, ad esprimersi attraverso la scrittura utilizzando il rap come forma di comunicazione, racconto di sé, racconto di sé nel contesto di provenienza o di vita attuale, messaggio da inviare al mondo.

Senza limiti alla libertà di espressione e senza sentirsi vincolati da eventuali limiti tecnici di chi è alle prime armi.

Sulla base dei testi elaborati spiegheremo e applicheremo sui testi prodotti tecniche metriche e di scrittura di livello sempre più complesso.

Inseriremo i testi in una vera e propria canzone creando così: 

Strofa, ritornello, bridge, special (tipica struttura di una canzone rap)

Imparando anche a distinguere la velocità e le diverse sonorità per riuscire ad identificare il genere del pezzo scritto.

Esibizione

Dalla scrittura passeremo all’esecuzione del brano attraverso una simulazione di una vera e propria esibizione.

Oltre alle riflessioni sull’interpretazione e l’espressività, esamineremo e miglioreremo l’aspetto tecnico, approfondendo anche l’aspetto coreografico del rap simulando una performance dal vivo in cui il cantante, oltre ad eseguire i brani, si muova anche su un ideale palco interagendo con un ipotetico pubblico.

A chi è rivolto il laboratorio?

Principalmente a giovani appassionati di musica che vogliono avvicinarsi a una cultura nata certamente per strada, ma per strada ormai raramente presente. 

Il valore aggiunto di un progetto basato sull’hip hop è la natura profonda di questo vero e proprio movimento, non solo un genere musica ma una cultura che intende coniugare educazione e intrattenimento. 

“Coloro che fanno distinzione fra intrattenimento ed educazione forse non sanno che l’educazione deve essere divertente e il divertimento deve essere educativo”.

Obiettivi e risultato

L’obiettivo è ottenere un confronto positivo fra i ragazzi, una condivisione, un dialogo fra differenti opinioni e idee. 

Utilizzando espressioni in rima in italiano e, per chi se la sentisse, in sardo.

L’obiettivo più profondo è quello di unire più persone discriminazione e della xenofobia. 

Il nostro sogno?

Quello di riuscire a creare, durante i laboratori, una o più canzoni rap originali, registrarle e realizzare un videoclip.

Nella musica, possiamo davvero sentirci tutti uguali.

Ognuno con una differente storia da scrivere e raccontare.

Feel da Bounce School 

✌🏼 peace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.